Connect with us

MissVeronic

Cunnilingus: ecco come guidarlo a farti impazzire di piacere

Credits Viliman su Unsplash

Love&Sex

Cunnilingus: ecco come guidarlo a farti impazzire di piacere

È un bacio intimo che porta ogni donna all’apice del godimento. Eppure non tutti lo praticano e ci sono ancora tanti tabù da sfatare. Sia sul fronte femminile, che maschile. Ecco come gustarsi questa pratica erotica al meglio e dare le giuste dritte al partner, per divertirvi assieme sotto le lenzuola.

Per molte è uno dei preliminari preferiti, altre lo scelgono come intermezzo, alcune non ne vogliono proprio sapere. Il cunnilingus – dal latino cunnus (vulva) e lingere (leccare) – è una pratica di sesso orale che consiste nella stimolazione dei genitali femminili con la lingua e offre a chi la riceve una grande gamma di sensazioni derivanti dalla stimolazione del clitoride, dell’orifizio vaginale e delle piccole e grandi labbra, mediante lo sfregamento, leccamento e suzione. “Il cunnilingus è una corsia preferenziale per ottenere un orgasmo intenso e acuto, perché la sollecitazione diretta sul clitoride, aumenta l’eccitazione fino ad un picco di piacere altissimo”, spiega la sessuologa Maria Claudia Biscione, che giovedì 25 gennaio guiderà l’incontro “The Art of Cunnilingus” da ZuoZou, la boutique erotica a Roma, che organizza eventi per parlare liberamente della sessualità. “Sta solo alla donna decidere di lasciarsi andare e che strada intraprendere. Spesso molte amano questo atto perché solo cosi raggiungono l’orgasmo, altre invece lo considerano come un super riscaldamento fondamentale per arrivare al massimo e poi concludere con la penetrazione. Altre ancora come un preliminare per attivare l’eccitazione. In tutti i casi è evidente che fare sesso orale è una parte fondamentale del rapporto sessuale, perché sia per la donna che per l’uomo alimenta in modo notevole il piacere”.

E gli uomini che ne pensano?

Be’ il cunnilingus non sembra essere ai primi posti delle loro fantasie erotiche. Secondo una ricerca realizzata in collaborazione tra Cosmopolitan Italia e Pornhub qualche anno fa, tra i millenians italiani – maschi dai 18 ai 34 anni –  i video in cui un uomo fa del sesso orale ad una donna non vanno per la maggiore: il 52% in meno rispetto alle statistiche mondiali. E anche nella pratica, può capitare che c’è chi fa lo schizzinoso e lo sfaticato, vedendolo come un optional o, peggio ancora, una concessione da fare solo alla ragazza a cui si tiene sul serio. “Chiariamo. A vederla in questo modo non sono solo alcuni uomini, ma anche molte donne”, afferma l’esperta. “Il motivo? Intorno all’orgasmo femminile storicamente si sono creati falsi miti, classificandolo in uno di serie A, quello “vaginale”, e uno di serie B, quello clitorideo. Questo ha portato, da una parte, gli uomini a non “applicarsi” abbastanza su come perseguire il piacere della partner e, dall’altra, le donne a vergognarsi e a sentirsi inadeguate per il mancato orgasmo con la sola penetrazione. In sostanza, quindi, questa pratica è stata spesso considerata un mero ed esclusivo preliminare e un atto da concedere e concedersi solo in alcune situazioni e solo in certi tipi di relazione, e non come, invece, una strada maestra per regalare un piacere intenso e spesso più facilmente raggiungibile”.

Ecco perché alcuni maschi non la leccano

“Come per la fellatio, essendo la bocca l’organo utilizzato, gli odori e i sapori sono quelli che più di tutto possono creare imbarazzo, fastidio ma, anche, disgusto e rifiuto. Per questo, ovviamente, è molto importante l’igiene intima e la consapevolezza dei propri odori”, dice la sessuologa. “Il sesso orale, in generale, dovrebbe essere considerato una parte imprescindibile del rapporto sessuale, esattamente come baciare. Lo scambio di umori e di sapori fanno parte dell’esperienza sessuale. Rifiutare questo significa comunque mettere una distanza, comunicando implicitamente alla partner “non mi piaci!”, soprattutto nella tua parte più intima”, dichiara la sessuologa.

Sex “par condicio”: lo scambio deve essere equo

“Le ragioni che hanno portato a non considerare il sesso orale al femminile come prassi, è che il piacere maschile è sempre stato più accettato e considerato “normale” nelle sue forme di eccitazione e trasgressione. A fronte di quello femminile, invece, troppo spesso dimenticato perché considerato non “necessario”, peggio, denigrato nella sua libertà di espressione. Per renderlo paritario, dunque, bisognerebbe partire innanzitutto dalle donne e dalla loro di consapevolezza corporea ed emotiva. Più le donne, infatti, imparano a conoscere i segreti e i percorsi del proprio piacere, la propria mappa erotica, a esprimere fantasie e desideri,  più saranno rilassate e libere e capaci nel guidare il partner minimizzando tabù e falsi miti”, dice Biscione.

Liberati dai tabù

Nella maggior parte dei casi, alle donne piace molto ricevere sesso orale dal proprio partner e quando non gradiscono è soprattutto per una resistenza a lasciarsi andare o per una scarsa informazione della propria risposta orgasmica. C’è anche la convinzione che questo atto possa non piacere all’altro o anche stancarlo, se non si raggiunge velocemente l’orgasmo. Per molte, inoltre, la posizione assunta e l’estrema intimità che si crea, le può far sentire troppo esposte, per cui tendono a boicottare tale atto o a consentirlo solo parzialmente, perché poi il lasciarsi andare e perdere il controllo diviene troppo faticoso o “pericoloso” ” aggiunge l’esperta.

Vuoi viverti questo bacio intimo senza inibizioni, sperimentato un godimento intenso e profondo? Ecco i consigli della sessuologa per indirizzare il tuo compagno a farlo nel modo migliore.

5 mosse giuste per guidarlo a farti impazzire di piacere

 1. Comunica

Che sia con i movimenti del corpo o con la voce, sussurragli come ti piace per indirizzarlo o rinforzarlo mentre lo fa. Gioca con le tue fantasie da dominatrice, mentre lui si dedica completamente a te. Questo è un gioco di ruoli, che può risultare molto eccitante per entrambi.

2. Scegli una posizione comoda

Che vi stiate regalando un 69, o che sia solo il tuo momento, fai in modo che il corpo sia rilassato, che non ci siano posizioni di tensione, in modo tale che nel momento clou potrai lasciarti andare meglio per liberarti.

3. Non ti preoccupare di lui

Concediti questo atto tutto per te, concentrati sulle tue sensazioni, sulle tue fantasie di potere e piacere, senza la paura che lui si annoi o peggio non gli piaccia… Sei tu la protagonista ora, del tuo partner ti occuperai più tardi.

4. Allontana le paranoie

Se non ti senti a tuo agio all’idea che lui sia proprio lì in mezzo alle tue cosce, allora usa qualche trucchetto. Parti ovviamente dal sentirti sicura nell’igiene (normale detersione, ma anche bagno con olii aromatizzati), gioca con lubrificanti profumati, fagli usare mentine che al contatto della lingua daranno una freschezza eccitante sia a te che a lui.

5. Dai il buon esempio

Prendi tu l’iniziativa di toccarti e accarezzarti esternamente, facendogli vedere quanto per te sia eccitante. Gioca con l’intimo, chiedendogli di sfilarti lo slip con la bocca, intervalla facendo a lui del sesso orale. Tutto questo servirà a scaldarvi reciprocamente, ma soprattutto ad “educarlo” a giocare con le tue parti intime e mostrargli la tua strada per l’orgasmo.

Sono una giornalista freelance e mi occupo di lifestyle, scrivendo negli anni per diverse riviste femminili come Cosmopolitan, Gioia! e Donna Moderna, ma anche su siti come D de La Repubblica, l’HuffPost e Foxlife.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Love&Sex

I trend di MissVeronic

Seguimi su Facebook

To Top